Wallabies come da pronostico

share on:

Vittoria facile per i wallabies ma Cooper delude ancora

Un passaggio velo per la seconda meta australiana non basta a equilibrare il cartellino giallo inutile e calci poco precisi

Il risultato era scontato e la partita ha visto ben pochi spunti tecnici degni di nota. Per i wallabies alcuni segnali positivi e alcuni negativi.

Cartellino giallo per Quade Cooper

La prova di Cooper riafferma i dubbi sulla scelta di Cheika in vista di partite ben più difficili e importanti. I passaggi funambolici sono certamente un suo marchio di fabbrica e può sempre aprire una difesa in due, ma il resto manca della concretezza necessaria in una competizione mondiale, in quattro anni non è cambiato nulla nel nostro giudizio sull’Inutile.

Partiamo da cosa ha funzionato: Sean McMahon faticherà a trovare posto in una terza linea con David Pocock e Michael Hooper, se giocasse con qualunque altra maglia sarebbe titolare fisso. Oltre a lui in terza linea Ben McCalman, è un altro panchinaro di lusso che tutti invidiano ai wallabies.

Sean McMahon in meta nel primo tempo

Ma se McMahon non stupisce gli addetti ai lavori, Dean Mumm è il coniglio tirato fuori dal cappello di Michael Cheika. Dopo un paio di stagioni anonime in Inghilterra, il lock è tornato in Australia e è stato subito inserito in nazionale facendo storcere il naso a molti, ci perdonerete la battuta. Invece Mumm è stato fino a ora uno dei migliori wallabies del 2015.

Prima meta di Henry Speight con i wallabies

Tra le note negative, detto di Cooper, le cui statistiche, in un 65-3 senza storia sono decisamente poco incoraggianti: 5 su 11 le trasformazioni, 3 soli placcaggi compiuti, 73 metri percorsi in 10 corse. Ha lasciato qualche dubbio Will Skelton. Il paracarro ha regalato gli unici tre punti ai Teros con un placcaggio in ritardo che ne ha dimostrato ancora una volta i limiti tecnici.
A livello di squadra i 20 possessi persi e le 12 punizioni concesse sono un campanello d’allarme per le ben più difficili sfide contro Inghilterra e Galles.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.