Wallabies in Sud Africa per la conferma

share on:
Rugby union wallabies Sean McMahon

I Wallabies non vincono in Sud Africa da 5 anni

McMahon titolare in assenza di Pocock l’unico cambio operato da Cheika, Coetzee rivoluziona gli Springbok.

Con il torneo assegnato come da pronostico agli All Blacks, i Wallabies potrebbero aggiudicarsi il matematico secondo posto al Loftus Versfeld di Pretoria a meno di un’improbabile vittoria dei Pumas sugli All Blacks.

Michael Cheika, dopo aver finalmente vinto due partite casalinghe in un 2016 finora da scordare, cerca il successo anche in trasferta contro un avversario in crisi di idee e di risultati, costretto a cambiare la cerniera di centrocampo per trovare nuovi stimoli.

Gli Springbok, dopo tre sconfitte consecutive e una vittoria di misura, sono sotto la lente d’ingrandimento e non si possono permettere di perdere in casa, il pubblico non glielo perdonerebbe. Il fattore psicologico potrebbe essere un’arma importante a favore dei Wallabies.

Cheika si affida praticamente allo stesso XV che ha sconfitto i Pumas a Perth due settimane fa. Unico cambio forzato l’inserimento del Rebel Sean McMahon come numero otto al posto di David Pocock costretto a anticipare il proprio anno sabbatico da un infortunio alla mano.

In panchina, con un giocatore ancora da omettere al momento di scrivere, Cheika porta ancora Lopeti Timani e Sefa Naivalu, ma l’atteso esordio del secondo pare poco probabile, l’allenatore molto probabilmente opterà per una panchina con due soli back in vista dello scontro sempre molto fisico con i sudafricani.

Sefa Naivalu con la maglia dei Melbourne Rising

Melbourne-Rising-v-QLD-Country-Super-Sefa-Naivalu

Per il Sud Africa invece una mini rivoluzione, con Paige e Steyn preferiti alla coppia dei Lions de Klerk-Jantjies e il rientro a estremo di Pat Lambie dopo il lungo stop.
Scelte strane, che gettano altri dubbi sulla guida tecnica di Toetie, visto che Paige spesso parte dietro a van Zyl nei Bulls e che il trentaduenne Morné Steyn offre poca mobilità nel ruolo di apertura.

Arbitrerà Wayne Barnes così come a Perth per Australia – Argentina.

Le formazioni

Springbok

Rugby Championship Sud Africa Springbok

Wallabies

180px-Logo_Wallabies.svg

15 Patrick Lambie
14 Bryan Habana
13 Jessie Kriel
12 Juan de Jongh
11 Francois Hougaard
10 Morné Steyn
9 Rudy Paige
8 Warren Whiteley
7 Teboho Mohoje
6 Francois Louw
5 Pieter-Steph du Toit
4 Eben Etzebeth
3 Vincent Koch
2 Adriaan Strauss (c)
1 Tendai Mtawarira
15 Israel Folau
14 Dane Haylett-Petty
13 Samu Kerevi
12 Bernard Foley
11 Reece Hodge
10 Quade Cooper
9 Will Genia
8 Sean McMahon
7 Michael Hooper
6 Dean Mumm
5 Adam Coleman
4 Rob Simmons
3 Sekope Kepu
2 Stephen Moore (c)
1 Scott Sio
Riserve: 16 Bongi Mbonambi, 17 Stephen Kitshoff, 18 Julian Redelinghuys, 19 Lood de Jager, 20 Willem Alberts, 21 Jaco Kriel, 22 Willie le Roux , 23 Lionel Mapoe Riserve: James Hanson, James Slipper, Tom Robertson, Kane Douglas, Scott Fardy, Lopeti Timani, Nick Phipps, Tevita Kuridrani, Sefa Naivalu

Also published on Medium.

Commenti

Rispondi